Nadisodana

Ero indecisa su quale argomento affrontare stasera, sono un po’ stanca e così temo che la decisione la prenderà la mia stanchezza al posto mio.

Volevo parlare di genitorialità  e libertà, ma davvero non ce la posso fare a farcela 🙂

Argomento bis allora per inaugurare la categoria del venerdì che sarà lo yoga!!!!

Ieri mattina ho visto una foto su FB, era più o meno questa:

razione-o-emotivoL’ho travata molto bella e mi sembrava rendesse molto bene l’idea della differenza tra la nostra parte destra e la nostra parte sinistra e di come, soprattutto, sia importante mantenere un equilibrio tra questi due lati in ogni momento della nostra vita per evitare di essere sopraffatti.

Per lo yoga, o meglio per l’ayurveda, il lato sinistro è quello più femminile e introspettivo e il lato destro è quello più solare e aperto; ci sono tecniche di pranayama per potenziare ora una parte ora l’altra, ma ce ne è una che consente proprio di sentire la differenza tra i due lati e di lasciare ad ognuno il proprio spazio di azione. Fa cioè in modo che i due aspetti di noi, anziché essere in contrapposizione, con uno che cerca di dominare e l’atro che arranca per potersi esprimere; possano coesistere e sostenersi a vicenda.

La tecnica si chiama NADISODANA

Per una spiegazione tecnica :  Nadi Sodhana:    Nadisodana

536a9236d1f6cf33460ebaf8c2cd9cc0

Per me è stata una manna dal cielo:)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...