Mi piace Facebook e scorro sempre volentieri la mia bacheca…ho fatto un’accurata selezione dei contatti che devono apparire :); ieri mi sono imbattuta in un articolo decisamente interessante, lo ripropongo qui:

Una società non adatta ai bambini

Mi ha lasciato un senso di angoscia, non posso negarlo, perchè sono moltissimi i punti che mi trovano d’accordo, ma credo che nulla sia senza speranza e questo riesce a tenere a bada l’ansia ce mi ha risvegliato.

Provo a fare un brevissimo riassunto, in termini molto concisi si sostiene che i sentimenti non sono innati, naturali, ma devono essere appresi dai genitori; senza un’adeguata educazione sentimentale si diviene dei disadattati sentimentali e tutto avviene nei primi tre anni di vita. Per dare questa “educazione ai sentimenti” si deve essere vicini ai propri figli, accudendoli e amandoli e dedicando loro tempo.

Sostiene che non basti poco tempo di qualità, ma che serva proprio tanto tempo e tutto di qualità!!!

mother-and-child-1440605-639x479
walk together

Ho una figlia, le ho dato molto del mio tempo (ed ho preso da lei molto del suo), ma lo ho anche molto lasciata con altri; il lavoro, gli impegni, le mie cose, i trasporti..insomma, non sono sicura di essere stata con lei quando avrei voluto. Non mi colpevolizzo, viviamo in una società in cui SI DEVE LAVORARE molto e quindi so di averlo fatto per questo, ma condivido appieno l’idea che il tempo da dedicare ai figli DEBBA ESSERE DI PIU’.

Questo apre discussioni molto più ampie, che vanno dal pensare ad una diversa organizzazione del lavoro, al rivedere il ruolo delle donne, sino al limite tra personale realizzazione e doveri verso gli altri.

Chi mi conosce sa quanto tutto questo mi sia vicino e quanto profondamente condizioni e influisca sulla mia vita e sulle mie scelte; per cui da questo post ne nasceranno altri; per affrontare ogni riflessione con il dovuto spazio.

La cosa che più mi ha colpito, (l’ho trovata così grande ed importante nella sua semplicità) è che i sentimenti si insegnino accudendo e amando..

mama-shand-1314412-638x425
Valerio Lo Bello

Un concetto semplice, eppure per molti l’accudimento è una forma di vincolo, di costrizione della propria libertà..uno svilimento della propria dignità.

Ecco, questo temo sia una dei mali peggiori della società in cui viviamo; scambiare l’accudire con il servire ed il prendersi cura degli altri con la limitazione della propria libertà.

Grazie a Lisa Fanucchi per la meravigliosa immagina di copertina, a Umberto Galimberti per l’ispirazione e a mia figlia che si è lasciata accudire e amare e lo fa ancora adesso.

 

 

 

 

 

Annunci

Grey Bathroom

I cestini per il bagno grigio sono pronti!!!! e devo dire che sono venuti proprio bene 🙂

La location è, come al solito, esclusiva; pausa pranzo in laboratorio e la fotografa è sempre la fida e fidata collega che, in una vita futura ( o passata??) farà la fotografa.

Stavolta mi dilungo un po’ però perchè la stoffa è davvero speciale : Designer Guild cotone impermeabile stampato in Inghilterra, fiori e vasi bianchi su fondo grigio… una meraviglia!!! Lo avevo usato già per una tovaglia, quella della festa ! ed è indistruttibile e, soprattutto antimacchia !

L’interno è un pesante lino grigio… il lino, è uno dei tessuti che amo, l’altro è il velluto, ma adesso è primavera e poi,, devo essere onesta, il velluto in bagno: anche no 🙂

 

Prossima commissione??? Bagno in wengè!